Troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata

troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata
Informa gli altri

Troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata

“Mamma, mi guardi?” “Dottoressa, vorrei una visita prima possibile.” “Tesoro, quando andiamo al cinema? “Ti è familiare? Chi lavora e allo stesso tempo si vuole goder la famiglia o fare delle cose belle con amici e amiche si trova spesso a corto di tempo perché tutti ti fanno delle richieste, piccole e grandi. E senti che le troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata.

In questo articolo spiego brevemente l’effetto che queste richieste hanno sul nostro benessere. E perché è importante agire, gestire e prevenire che troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata. Nel prossimo articolo darò dei suggerimenti concreti su come gestirle nella vita quotidiana.

Ci sono delle richieste urgenti e delle cose importanti

Se la cosa è urgente, significa che richiede un’attenzione immediata. Sono le cose che gridano ORA. Richiedono la tua attenzione immediata. Vogliono te, ora, subito, interamente e a meno che non ti stia annoiando da morire, è probabile che tu viva questa richiesta come un “lo devo fare subito”. Mette tutto il corpo in allarme che si prepara anche fisiologicamente alla modalità attacco-fuga. La risposta allo stress acuto in altre parole. Si, proprio come se ti sentissi “attaccato”. Con la naturale conseguenza che vai all’attacco- focalizzi sull’eliminazione della richiesta nel modo più veloce possibile-cioè fai quello che ti hanno chiesto di fare (consumando ovviamente energia- oltre a interrompere probabilmente ciò che stavi facendo), ma puoi anche fuggire-trovi qualunque scusa per rimandare a dopo, con la spiacevole conseguenza che comunque continui a pensarci. Se ti arriva ogni tanto una richiesta urgente, probabilmente ce la fai anche bene a gestire la domanda grazie a una maggiore attivazione fisiologica. Ma quando ti bombardano continuamente da richieste urgenti, ricordati che troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata e che piano piano le tue batterie si esauriscono. Anche se sei sovra-umana.

Poi ci sono le cose importanti, quelle che contano.  Le cose importanti sono quelle che sono in linea con i tuoi obiettivi per la vita a lungo termine, i tuoi valori, la tua persona (a proposito, fai una pianificazione della tua vita a lungo termine-a 6 mesi, a 1 anno?). Riguardano la vita lavorativa e la vita privata. Non ti dimenticare di pensare ad entrambi, spesso si sceglie per 1 ambito, perché si pensa per macro-categorie. Alle cose importanti ci tieni davvero e perciò vuoi e puoi mettercela tutta per farle nel modo migliore. Il solo gusto di farlo ti procura benessere. Quando ti trovi a fare qualcosa di importante per te, ti fa sentire calma, serena, felice. La tua mente rimane aperta a nuove idee e soluzioni, sei creativo in altre parole, e ti permette di ragionare. Fare delle cose che sono importanti per te (quelle che contano per te) è una fonte del benessere, della tua felicità. Ecco che mi viene in mente questa frase del piccolo principe:

Non chiederti di cosa ha bisogno il mondo… Chiediti che cosa ti rende felice e poi fallo. Il mondo ha bisogno solo di persone felici…” (Saint-Exupéry)

Troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata. Il problema delle cose urgenti

Il problema sono le cose urgenti, perché chi fa la richiesta, la fa sembrare una cosa urgente (probabilmente effettivamente lo è anche, ma solo dal SUO punto di vista, perché richiede una soluzione/aiuto per qualcosa che è importante per lui/lei -tua figlia vuole che la guardi ora in questo momento- la cliente vuole immediatamente una soluzione al suo problema, il compagno vuole vedere il film che c’è ora al cinema…). E allora molte persone pensano che se una cosa è urgente, allora è anche importante. E finisce che ricevere troppe richieste mettono a rischio l’equilibrio lavoro e vita privata.

Con l’arrivo delle nuove tecnologie, siamo bombardati da richieste urgenti. E diventa sempre più difficile distinguere ciò che è veramente importante da ciò che è urgente. Si rischia di finire a fare solo le cose urgenti, rimandando le cose importanti. Eppure, sono proprio le cose importanti che sono maggiormente fonte di gioia, soddisfazione, di benessere, di felicità. Ecco perché secondo me è proprio importante gestire le tante richieste e mantenere l’equilibrio lavoro e vita privata, in modo da dare spazio alle cose importanti. E magari la prossima volta che tua figlia ti chiede “mamma, mi guardi”, proprio mentre stai scrivendo il nuovo articolo per il tuo blog, le sorriderai e…..

Nel prossimo post darò qualche suggerimento su come riconoscere le richieste importanti da quelle urgenti e come puoi gestire tante richieste e mantenere l’equilibrio lavoro e vita privata.


Informa gli altri

2 Comments

  • Vittoria scrive:

    Come sempre articolo che colpisce! Sono molto in questo mood nell’ultimo periodo, forse perché presa da tante cose ritrovandomi ad avere poco tempo per me. Sta cercando stili di vita più rilassati da adattare al mio. Giusta la divisione delle priorità. Spesso dimentica ed assolutamente sbagliata.

    • Kristel Campaert scrive:

      Ciao! penso che prima o poi un po’ tutte ci troviamo in un periodo così.Mi piace come hai detto: stili di vita…da adattare al mio, no stravolgimenti- ma adattamenti. bello!

Leave a Reply

Ti è piaciuto questo articolo? 

iscriviti alla mailing list

* necessario